•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Vi è una dignità che è propria della natura, per cui ogni persona umana partecipa di quella dignità che è propria dell’essere umano: per questo si dice che tutti gli uomini sono uguali. Vi è invece un valore che dipende da ciò che si diventa e dal modo in cui ci si determina nella nostra fattualità individuante, e a questo non può che inerire anche la civiltà cui si appartiene.
Ora, l’alzarsi smodato e invasivo dei decibel in carrozza treno quando sono presenti esponenti delle tribù dell’Africa nera non depone certo a favore del valore di quelle culture.
La civiltà è tendenzialmente non rumorosa.

Commenti